A Manzano si gioca al gioco del cerino?

foto_profiloSono mesi, da quando si è consumata la grottescamente famosa “scissione” in Consiglio Comunale (legittima o pretestuosa a seconda dei p.d.v.), che i Cittadini manzanesi mi fermano per strada e mi chiedono “ma voi giovani non  potete fare qualcosa per risolvere la situazione?
Noi giovani (politicamente) siamo sistematicamente e regolarmente esclusi da queste trame e sottotrame da Prima Repubblica, prova ne è che anche di queste dimissioni ne abbiamo notizia dalla stampa.
Stamane, un signore con i capelli bianchi in testa mi ha detto: sembra il gioco del cerino, a chi resta in mano si scotta le dita e gli altri ridono dietro. Poi ha aggiunto con il tono di chi la sa lunga: ecco, ora il cerino è rimasto a voi e gli altri aspettano nell’ombra in attesa che voi vi bruciate per poi ritornare alla carica con il campo libero e voi ormai bolliti e sput****ti. Qualunque iniziativa prenderete verrà attaccata e voi verrete delegittimati, il metodo BOFFO è sempre in agguato,  ricordati cosa successe alla Revelant anni fa!
Non so se la dietrologia di quel signore sia attendibile o meno, comunque mantengo rispetto e stima dell’operato dei dimissionari come di tutti i colleghi dell’Amministrazione Comunale.

Quisquilie a parte, ai Manzanesi (me compreso) interessa molto di più sapere se ora siamo in grado di amministrare o meno Manzano fino al 2017.
L’unico sistema sensato che mi viene in mente è di costituire (a costo zero!) un nuovo gruppo consiliare “di Autonomia e Responsabilità per Manzano” aperto a tutti gli amministratori che abbiano a cuore il bene di Manzano e dei suoi Cittadini. Un gruppo di larghe intese, alla tedesca, con un programma ovviamente ridimensionato ma fortemente condiviso.

Logicamente le casacche di partito o di corrente rimangono appese sulla porta sennò siamo daccapo. Certo, lasciare la casacca di partito/corrente sulla porta preclude l’ascesa nelle segreterie di partito, ma credo che ora conti molto di più il BENE di MANZANO!
Se ha ragione quel signore di cui sopra, ora inizierà il metodo BOFFO / Revelant anche nei miei confronti.
PS: la costituzione di un nuovo gruppo consiliare “di Autonomia e Responsabilità per Manzano”  è consentito dallo statuto comunale / regolamento del Consiglio e NON prevede indennità per capigruppo ecc. quindi è a costo zero per le tasche dei cittadini.

Progetto “FVG LABOR – Laboratori di Lavoro giovanile” – Bando

La riqualificazione professionale è fondamentale per il ricollocamento

Bando lavoro giovanile

Progetto “FVG LABOR – Laboratori di Lavoro giovanile” – Bando

Progetto promosso dall’UPI del Friuli Venezia Giulia, con il partenariato delle quattro province regionali, che si rivolge ai giovani di età compresa tra i 14 e 35 anni.

QUI TUTTI i DETTAGLI http://www.provincia.udine.it/comunicazioneistituzionale/lanotizia/Pages/201312111146.aspx

FINANZIATI DALLA REGIONE 4 POSTI DI LAVORI DI PUBBLICA UTILITA’ DEL COMUNE DI MANZANO

lavoro manzano

news lavoro

FINANZIATI DALLA REGIONE 4 POSTI DI LAVORI DI PUBBLICA UTILITA’ DEL COMUNE DI MANZANO

Scade il 14 febbraio il termine entro il quale i disoccupati possono iscriversi nelle apposite liste redatte dal Centro per l’impiego. Le graduatorie degli aventi diritto saranno redatte prioritariamente tra i soggetti domiciliati nel territorio comunale.

CLICCA QUI per i dettagli.

 

MANZANO: PUBBLICATI I BANDI PER NOVE POSTI DI LSU (LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI)

lavoro manzano

news lavoro

PUBBLICATI I BANDI PER NOVE POSTI DI LSU (LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI)

Sono stati pubblicati oggi dal Comune di Manzano i bandi relativi a sette progetti per la ricerca di nove lavoratori socialmente utili.
I progetti riguardano: supporto al personale del servizio ambiente e urbanistica; supporto al personale dei servizi demografici; manutenzione del verde pubblico, di strade e aree urbane; supporto al personale cultura-turismo e biblioteca; miglioramento del servizio di polizia locale; miglioramento dell’accesso ai servizi socili; supporto al personale del servizio tributi.
I richiedenti devono essere lavoratori residenti in regione percettori di trattamenti previdenziali (cassa integrazione speciale a zero ore, mobilità o altro trattamento speciale di disoccupazione).
La domanda deve essere presentata in Comune entro le ore 12.30 del 14.02.2014 sull’ apposito modello. CLICCA QUI