Viaggi&Viaggiatori 2014 – Immagini e Racconti dal Mondo

Viaggi&Viaggiatori 2014

Viaggi&Viaggiatori 2014

Ritorna Viaggi&Viaggiatori Immagini e Racconti dal Mondo. Una sorta di “Alle falde del Kilimangiaro” in salsa nostrana. Gente Friulana che ha fatto e documentato viaggi molto belli, interessanti ed emozionanti.

Li condividerà con noi GIOVEDì 13, 20 e 27 MARZO 2014. Ore 20:30 a MANZANO (UD) c/o Antico Foledor Boschetti della Torre in via natisone n.25 (a fianco al Municipio). Ampio parcheggio, INGRESSO LIBERO.

Al termine delle serate potremo degustare anche i pregiati vini delle aziende del territorio.
Condividi e fai girare, potrebbe far piacere a tanti visitare virtualmente questi luoghi. Grazie

Un sentito ringraziamento da parte mia e dell’Associazione Culturale Art&Sport:

– in primis ai Viaggiatori Paolo Cozzarolo e Luigino Zamaro, Maurizio e Daniela De Biasio, Luca e Egle Marini e al Viaggiatore/Atleta Pio Tomasetig

ai Sostenitori dell’iniziativa per la loro disponibilità e sensibilità: Agenzia Viaggi Universi Paralleli di Manzano, Az. Agr. CASASOLA Viticoltori in Rosazzo (UD), Az. Agr. TAMI Viticoltori in Buttrio – Nimis (UD), Az. Agr. LA SCLUSA Viticoltori nei Colli Orientali, Az. Agr. EL CLAP Viticoltori in Villanova D.J., FLORDOR Fiori e Piante (Manzano), AGRARIA PASSONE (Manzano), FIORERIA FAUSTO e ANITA (Manzano).

– al Comune di Manzano per il patrocinio dell’iniziativa

– a tutti quelli che ci aiutano a reperire i contatti di Viaggiatori e Persone splendide

– a tutti quelli che ci aiutano a diffondere l’iniziativa che ci auguriamo sia gradita.

Tutte le info sulla pagina Facebook. Condividi e fai girare, grazie 🙂

A Manzano si gioca al gioco del cerino?

foto_profiloSono mesi, da quando si è consumata la grottescamente famosa “scissione” in Consiglio Comunale (legittima o pretestuosa a seconda dei p.d.v.), che i Cittadini manzanesi mi fermano per strada e mi chiedono “ma voi giovani non  potete fare qualcosa per risolvere la situazione?
Noi giovani (politicamente) siamo sistematicamente e regolarmente esclusi da queste trame e sottotrame da Prima Repubblica, prova ne è che anche di queste dimissioni ne abbiamo notizia dalla stampa.
Stamane, un signore con i capelli bianchi in testa mi ha detto: sembra il gioco del cerino, a chi resta in mano si scotta le dita e gli altri ridono dietro. Poi ha aggiunto con il tono di chi la sa lunga: ecco, ora il cerino è rimasto a voi e gli altri aspettano nell’ombra in attesa che voi vi bruciate per poi ritornare alla carica con il campo libero e voi ormai bolliti e sput****ti. Qualunque iniziativa prenderete verrà attaccata e voi verrete delegittimati, il metodo BOFFO è sempre in agguato,  ricordati cosa successe alla Revelant anni fa!
Non so se la dietrologia di quel signore sia attendibile o meno, comunque mantengo rispetto e stima dell’operato dei dimissionari come di tutti i colleghi dell’Amministrazione Comunale.

Quisquilie a parte, ai Manzanesi (me compreso) interessa molto di più sapere se ora siamo in grado di amministrare o meno Manzano fino al 2017.
L’unico sistema sensato che mi viene in mente è di costituire (a costo zero!) un nuovo gruppo consiliare “di Autonomia e Responsabilità per Manzano” aperto a tutti gli amministratori che abbiano a cuore il bene di Manzano e dei suoi Cittadini. Un gruppo di larghe intese, alla tedesca, con un programma ovviamente ridimensionato ma fortemente condiviso.

Logicamente le casacche di partito o di corrente rimangono appese sulla porta sennò siamo daccapo. Certo, lasciare la casacca di partito/corrente sulla porta preclude l’ascesa nelle segreterie di partito, ma credo che ora conti molto di più il BENE di MANZANO!
Se ha ragione quel signore di cui sopra, ora inizierà il metodo BOFFO / Revelant anche nei miei confronti.
PS: la costituzione di un nuovo gruppo consiliare “di Autonomia e Responsabilità per Manzano”  è consentito dallo statuto comunale / regolamento del Consiglio e NON prevede indennità per capigruppo ecc. quindi è a costo zero per le tasche dei cittadini.

E’ stata una Caporetto?

con il Console Generale di Capodistria Maria Cristina Antonelli e i membri dell'Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Dispersi in Guerra

con il Console Generale di Capodistria Maria Cristina Antonelli e i membri dell’Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Dispersi in Guerra

Sabato 26 ottobre ho rappresentato l’Amministrazione Comunale di Manzano alla consueta Commemorazione presso il Sacrario di S.Antonio a Caporetto, nell’ambito delle commemorazioni previste per il 4 novembre 2013 – 95° anniversario della Vittoria (e Giornata dell’unità nazionale e delle forze armate).
Il Sacrario (contiene i resti di 7.014 soldati italiani) si trova su un’altura da cui si domina un buon tratto di Isonzo e da cui si possono ammirare tanti teatri di quelle che furono le 12 battaglie dell’Isonzo (Kolovrat, Stol, Monte Nero…). Una curiosità: il monumento è suolo italiano, è una piccola isola italiana in terra straniera.
intervento dell'Ambasciatore a Lubiana Rossella Franchini Sherifis

intervento dell’Ambasciatore a Lubiana Rossella Franchini Sherifis

In mezzo alla consueta parata di Consoli e Ambasciatori (discutibile l’utilità nel 2013 del Consolato di Capodistria come pure dell’Ambasciata a Lubiana con stipendi da centinaia di migliaia di Euro più tutti i costi di funzionamento) pensavo a quei 7.014 martiri che hanno dato (forse inutilmente) il sangue per consegnarci una terra che abbiamo perso in un amen (vedi cartina) sopportando freddo, privazioni, incapacità militare e strategica dei vertici, esalazioni di cloro e proiettili vari. Benchè fosse la prima volta in cui indossavo la fascia tricolore, non era l’occasione adatta per essere molto orgogliosi.
autorità

autorità

Una cosa è certa: odio e odierò sempre il colloquiale, e ahimè molto comune, modo di dire “è stata una Caporetto” oppure “questa è proprio una Caporetto.”
Per il rispetto sia civile che militare verso buona parte di quei 7.014 caduti, Caporetto fu piuttosto l’ennesima occasione in cui si dimostrò lo spirito di abnegazione, di coraggio e sacrificio propri delle masse, della gente comune come erano i soldati semplici e i sottufficiali.
caporetto 2013La loro strenua resistenza (fino alla morte) permise alle retrovie di riorganizzarsi a Pinzano, far saltare il ponte e, approfittando del Tagliamento in piena, accumulare quel vantaggio necessario per attestarsi sulla linea del Piave per sferrare poi la controffensiva alle truppe austro-ungariche. Tra parentesi, anche a Pinzano il sig. Cadorna lasciò aldiquà del ponte un po’ di soldati a parargli il didietro con l’ordine di combattere fino all’ultimo sangue.
Per cui a Caporetto NON ci fu la disfatta ma si dimostrò, una volta ancora, che se i vertici non funzionano la base sa comunque agire in modo più che ammirevole.
Per me l’espressione “è stata una Caporetto” sarà sempre e comunque sinonimo di VALORE.

Omaggio artistico dalla Baviera a Manzano

Da sinistra: il consigliere Alberto Misano, Renate Thalhammer (pittrice), Renato Paoluzzi (pittore), Claudia Schneider (scultrice).

Da sinistra: il consigliere Alberto Misano, Renate Thalhammer (pittrice), Renato Paoluzzi (pittore), Claudia Schneider (scultrice).

Domenica 20 ottobre la scultrice Claudia Schneider e la pittrice Renate Thalhammer hanno fatto visita agli atelier dei noti artisti locali Renato Paoluzzi e Livio Fantini.
Il collegamento culturale è nato in seguito alla partecipazione, promossa dal Comune di Manzano, di tre artisti manzanesi (Renato Paoluzzi, Livio Fantini e Katia Gori) alla biennale d’arte “Il Miglio della Cultura” di Wolfratshausen, vivace cittadina nei pressi di Monaco di Baviera, tenutasi nel mese scorso.
<<Con questa visita volevamo rendere omaggio alla valenza degli artisti che il vostro territorio esprime e contemporaneamente trarre un po’ d’ispirazione creativa dall’Italian Style, o meglio dal “manzanese-style”,>> hanno dichiarato le due artiste tedesche al consigliere comunale Alberto Misano che ha coordinato l’incontro.
L’occasione si è rivelata anche propizia per invitare le artiste a partecipare con le loro opere alla prossima edizione de “Gli Olivarelli” (tecnica che prevede l’utilizzo dell’olio di oliva anzichè dell’acqua per diluire gli acquerelli) nell’ambito della prossima “Festa dell’Olio” in programma nella frazione di Oleis a fine maggio 2014.
<<Ne siamo lusingate e per maggio ci impegniamo pure ad imparare un po’ d’italiano>> hanno chiosato le due artiste.

QUI l’articolo riportato su il Messaggero Veneto (sez.Udine)

Manzano esporta cultura in Germania

da sx il consigliere ALberto Misano, Katia Gori, Livio Fantini, Renato Paoluzzi.

da sx il consigliere ALberto Misano, Katia Gori, Livio Fantini, Renato Paoluzzi.

Chi l’ha detto che da Manzano si esportano solo sedie?
Da sabato 14 a sabato 28 settembre 2013 alcune opere di tre affermati artisti di Manzano sono state esposte alla quarta edizione de “Il Miglio della Cultura” a Wolfratshausen, una vivace cittadina a mezz’ora da Monaco di Baviera.
I tedeschi hanno così potuto ammirare per due settimane i quadri di Katia Gori e Renato Paoluzzi e le sculture di Livio Fantini insieme alle opere di una settantina di artisti internazionali.
Il Miglio della Cultura è una biennale d’arte che si integra fondendosi con la città, le opere infatti vengono disseminate in ogni dove: dai parchi alle vetrine dei negozi, dagli alberi ai centri commerciali, stupendo e ammaliando costantemente il visitatore.

Qui uno stralcio della mia intervista sul Messaggero Veneto -> In questi momenti di crisi dobbiamo valorizzare al meglio e far apprezzare le nostre peculiarità artistiche e territoriali, sottolinea il consigliere Alberto Misano che ha guidato la task-force artistica in Germania. Queste sinergie, nate grazie agli ottimi e ultratrentennali rapporti instaurati dal corpo bandistico N.Pastorutti e perfezionati col patto di amicizia sottoscritto nel 2011 dal Sindaco Driutti e dal suo omologo di Wolfratshausen, mettono in moto un circolo virtuoso di interscambi culturali che si traducono anche in promozione del nostro territorio oltre che dei nostri artisti, con ricadute positive quindi per tutto il Manzanese, la provincia e la regione. (r.t.)
CLICCA QUI per l’articolo completo.

Manzano, riqualificazione professionale – opportunità di ricollocamento

La riqualificazione professionale è fondamentale per il ricollocamento

La riqualificazione professionale è fondamentale per il ricollocamento

VENERDI 20 SETTEMBRE 2013 alle 10:30 presso la “Sala blu” del Comune di Manzano si terrà un importante incontro informativo sulle opportunità di ricollocamento nel mondo del lavoro.

L’incontro è promosso dal Vice Sindaco cav. Rosario GENOVA e dal Consigliere Comunale Alberto MISANO con delega alle Politiche attive del lavoro. Verranno presentate tre opportunità per coloro che sono in cerca o hanno perso il lavoro.

Corsi gratuiti di QUALIFICA con stage per adulti di:

– Addetto alle Vendite
– Addetto alla promozione turistica
– Addetto alla Gestione del Magazzino

Se conosci persone interessate segnala questa iniziativa. Per darne risalto ti invito anche a condividerla tramite email/facebook. Grazie.

Da QUI SCARICA IL VOLANTINO.

EDIT del 22/09/2013 -> Per chi non ha potuto esserci ed è interessato -> mi contatti pure via e-mail dalla pagina CONTATTI

Ciao Luca, ciao Arianna

In memoria di Luca e Arianna - Sensi d'Arte 2013, parco Maseri Oleis

In memoria di Luca e Arianna – Sensi d’Arte 2013, parco Maseri Oleis


Sabato scorso 31 agosto, durante l’inaugurazione di Sensi d’Arte 2013 nel parco Maseri di Oleis, abbiamo ricordato due giovani e cari amici della nostra Comunità recentemente scomparsi: Luca Mulloni e Arianna Zen.

Le foto sono tratte dal sito www.natisone.it (© Aldo Taboga che ringrazio per la disponibilità).

Viaggi & Viaggiatori: a Manzano 3 serate con proiezioni di reportages dal Mondo

Viaggi & Viaggiatori

Giovedì 7 – 14 – 21 MARZO 2013 a Manzano

Viaggi & Viaggiatori – reportages dal Mondo raccontati con filmati, foto e commenti direttamente dai viaggiatori stessi.
GIOVEDI’ 7 – 14 – 21 MARZO 2013 a MANZANO (UD) c/o ANTICO FOLEDOR BOSCHETTI DELLA TORRE (accanto al Municipio.)

GIOVEDI’ 7 MARZO 2013 – ore 20:30

VIAGGIO in MONGOLIA
Nella taiga fra gli Tsaatan (Uomini Renna)
Filmati e foto commentati “live”
Presenta Franca Venturini.

Al termine della serata si potranno degustare
i vini offerti dall’ Azienda Agrituristica RONCHI di S.EGIDIO
loc. Poggiobello – Manzano – (UD)

La serata è ad ingresso libero e si terrà presso l’ANTICO FOLEDOR BOSCHETTI DELLA TORRE a MANZANO in via Natisone n.24 (accanto al Municipio).

Scarica qui il programma completo – https://albertomisano.files.wordpress.com/2013/02/flyer_viaggieviaggiatori_web.pdf

GIOVEDI’ 14 MARZO

VIAGGIO in INDIA
Rajasthan, la terra dei re
Presentano Marinella e Roberto Bulligan.

Al termine della serata si potranno degustare
i vini offerti dall’Az. Agricola CADIBON
Corno di Rosazzo – (UD)

GIOVEDI’ 21 MARZO 2013

Trekking in NEPAL.
Trekking in PATAGONIA

Presentano i gruppi C.A.I.

Al termine della serata si potranno degustare
i vini offerti dall’Az. Agricola CERNETIG PAOLO
Ipplis – Premariacco- (UD)

Riqualificazione professionale – opportunità di ricollocamento

La riqualificazione professionale è fondamentale per il ricollocamento

La riqualificazione professionale è fondamentale per il ricollocamento

Oggi si è tenuto presso la “Sala blu” del Comune di Manzano un importante incontro informativo sulle opportunità di ricollocamento nel mondo del lavoro.
L’evento, organizzato e promosso dal COMUNE di MANZANO, dalla sigla sindacale FILCA CISL di UDINE e dall’ente di formazione IAL FVG di UDINE era volto a illustrare come attraverso specifici Corsi/Percorsi di Formazione per lavoratori soggetti a procedure di mobilità, sia possibilie incrementare notevolmente le possibilità di trovare un ricollocamento in ambito lavorativo innalzando e/o diversificando la propria formazione.
I corsi, gratuiti per i partecipanti grazie al contributo del fondo FondImpresa – link http://www.fondimpresa.it, potranno essere modulati sulle richieste/aspirazioni dei lavoratori in cerca di collocamento, avranno una durata di 400-500 ore con stage in azienda e supporto nel cercare un nuovo collocamento rispondente al percorso seguito.

Se conosci lavoratori in mobilità interessati segnala questa iniziativa. Per darne risalto ti invito anche a condividerla tramite email/facebook. Grazie.

Resoconto del Convegno “Nuove opportunità di lavoro per Giovani e Imprese”

saluto del Sindaco di Manzano Lidia Driutti

saluto del Sindaco di Manzano Lidia Driutti

Un veloce resoconto del convegno “TRADIZIONE E INNOVAZIONE – Nuove opportunità di lavoro per Giovani e Imprese” tenutosi a Manzano il 28 novembre 2012.
Interessanti e ricchi di spunti gli interventi. Solo un paio di flash. Le aziende, tramite il programma A.M.V.A., possono beneficiare di contributi (5.500 o 4.700 Euro a seconda dei casi) per l’assunzione di giovani apprendisti.
Inoltre la dott.ssa Alessia Bo di Italia Lavoro ci ha anticipato che a breve uscirà un bando, curato sempre da Italia Lavoro, per il passaggio generazionale delle microimprese. I giovani fino a 35 anni potranno ricevere dei contributi (in via di definizione) per rilevare le attività storiche (negozi, botteghe…i cui proprietari abbiano anche compiuto i 55 anni di età). In questo modo viene favorito il ricambio generazionale, si creano opportunità di lavoro e si evita che venga disperso il know-how dell’azienda.

Alberto Misano - Consigliere del Comune di Manzano

Alberto Misano – Consigliere del Comune di Manzano – delega alle politiche attive del lavoro

Il testo del mio intervento:
Parliamo di sostegno alle aziende, ai lavoratori, di percorsi formativi e di lavoro che manca. In mezzo a tutto questo mi ha molto colpito l’analisi annuale del Sistema informativo Excelsior di Unioncamere (unione delle camere di commercio) e Ministero del Lavoro, presentata a Verona in occasione di Job&Orienta lo scorso venerdì.
Il comunicato stampa recita:
Unioncamere, occupazione: 65mila “introvabili” nel 2012 – La “bandierina” degli irreperibili ai Termoidraulici nel Lazio, ai progettisti informatici in Lombardia e ai camerieri in Trentino Alto Adige.
Scorrendo i dati si scopre come a fronte di circa 400.000 assunzioni (non stagionali) nel 2012, circa 65.000 siano state di difficile/difficilissima reperibilità. In un momento congiunturale avverso, LE AZIENDE HANNO FATICATO A REPERIRE IL 16% DELLA FORZA LAVORO sia tra i neolaureati sia tra i neodiplomati.
Nei laureati difficili da reprerire si va dal settore informatico ai progettisti ma anche a figure come il revisore contabile. Nei diplomati si va dal termoidraulico all’area delle telecomunicazioni a quella del legno/arredo.
Non è che sul mercato del lavoro non ci siano ingegneri, progettisti o esperti in telecomunicazioni. E’ che le aziende faticano a trovare profili adeguati alle proprie richieste.
Perchè questa difficoltà? I MOTIVI PRINCIPALI sono:
1) PREPARAZIONE. Non solo ultra-settoriale ma viene richiesta una preparazione trasversale che metta il candidato in condizione di interagire con aree differenti
2) INTEGRAZIONE CURRICOLARE. I neo-lavoratori hanno poca dimestichezza con le dinamiche aziendali e con la “pratica”. E’ necessario quindi un rafforzamento sistematico dei percorsi di alternanza scuola-lavoro.
3) MAGGIORE SPIRITO DI SQUADRA. I neo-lavoratori sono poco abituati a lavorare in gruppo.
4) MAGGIORE FLESSIBILITA’.

convegno Manzano  Alberto MisanoDetto questo, c’è da dire che al giorno d’oggi se non si trova un lavoro dipendente è necessario in qualche modo crearselo. In tal senso va il progetto COWORKING-LAVORARE AGGREGATI dell’Amministrazione Comunale di Manzano. Progetto volto a favorire l’imprenditorialità dei giovani.
Si sa che tutti i buoni propositi, per passare alla concretezza, hanno bisogno di risorse economiche. Di questi tempi tra spending-review, tagli e razionalizzazioni i margini di manovra sono limitati. La spinta naturale è quindi quella dell’aggregazione (altre Amministrazioni Comunali limitrofe potrebbero aggregarsi). C’è anche l’eventuale ricorso a finanziamenti regionali, nazionali o eurpoei che purtroppo non abbiamo ancora individuato per questa finalità. Spiace tra l’altro che l’assessore regionale Brandi,invitata a questo convegno, non abbia potuto partecipare questa sera in quanto le avrei volentieri rivolto una richiesta in tal senso.

P.S. Approfitto di questo post per invitare chi fosse interessato al progetto COWORKING-Manzano a farsi avanti.

Manzano: Convegno su Nuove opportunità di lavoro per Giovani e Imprese

Convegno su tematiche del lavoro a Manzano

Convegno su tematiche del lavoro a Manzano

INVITO
Martedì 27 novembre 2012 alle ore 17.30
La S.V. e invitata al Convegno
TRADIZIONE E INNOVAZIONE
Nuove opportunità di lavoro per Giovani e Imprese
presso Antico Foledor “Boschetti Della Torre”
Via Natisone – Manzano (UD)
– ingresso libero –

Il programma dettagliato puoi scaricarlo
da questo link: https://albertomisano.files.wordpress.com/2012/11/invito_convegno_20121127.pdf

L’invito al convegno, ad ingresso libero, è esteso a tutti: imprese, lavoratori, giovani, inoccupati e disoccupati.
Ti prego quindi di diffondere l’iniziativa tramite mail, passaparola, facebook ecc., anche perchè l’eventuale domanda di accesso a tali misure di sostegno dovrà essere inoltrata entro il 31 dicembre 2012!

assessore regionale al lavoro angela brandi

convegno “Territori, imprese e lavoratori a confronto negli anni di crisi”

In seguito alla mia partecipazione nel luglio 2012 al convegno “Territori, imprese e lavoratori a confronto negli anni di crisi” sono venuto a conoscenza dell’agenzia Italia Lavoro e del programma A.M.V.A. (Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale).
Grazie a fondi messi a disposizione dal Ministero del Lavoro, l’agenzia “Italia Lavoro” (una S.p.A. a totale partecipazione pubblica) sostiene le imprese e i giovani nella creazione di opportunità di lavoro. Uno dei progetti per l’assegnazione dei fondi è proprio il programma AMVA.

Mi sono adoperato per realizzare qui a Manzano un evento in cui verrà spiegato il programma AMVA, con l’auspicio che sia di utilità.
Nel convegno si parlerà anche nelle nuove caratteristiche del “Lavoro Occasionale Accessorio” (i cosiddetti “Voucher”): come si usano, chi può utilizzarli ecc.

Ringrazio per il supporto nella realizzazione dell’evento l’Agenzia Italia Lavoro, il Comune di Manzano, la Provincia di Udine e la Regione FVG.

Summer School/3 – L’ho chiesto a Befera

summer school 2012 sorrento attilio befera

Attilio Befera alla Summer School 2012 di Sorrento

Tempo fa mi ero posto questo quesito a cui finora nessuno mi ha dato una risposta convincente.

Qualche giorno fa ho assistito “de visu” ad un intervento del direttore dell’Agenzia delle Entrate Attilio Befera.
Al termine del suo intervento c’era la possibilità di porgli una domanda così mi sono detto “chi meglio di lui saprà rispondermi?”.

Così di fronte a circa 500 persone ho chiesto il microfono e ho detto più o meno:
“Direttore Befera, in tema di lotta all’evasione (si era parlato di quello ndr) perchè in Italia chi non ha partita IVA, quindi il privato cittadino, non può DEDURRE dal proprio reddito le spese sostenute? Non parlo di detrarre IVA o detrazioni varie, parlo di DEDUZIONE. Se potessi dedurre dal mio reddito le spese sostenute sarebbe nel mio interesse chiedere sempre la fattura in pizzeria, all’artigiano, in vacanza ecc. Grazie.”

APPLAUSI del pubblico.

Risposta di Befera: “Non accetto l’onestà per convenienza. Non accetto che si chieda la fattura perchè mi conviene.”

Qualcuno me la spiega?

Io so solo che così se il dentista mi chiede “con lo sconto o senza?” non posso mandarlo a quel paese ma devo guardare quanti soldi ho nel portafogli!