Invito

Questa sera (10 maggio 2012) presso Agriturismo Driutti (frazione San Lorenzo) dalle ore 20:00 ci sarà l’occasione per festeggiare il risultato elettorale e ringraziare tutti i sostenitori.

Un’occasione anche per conoscere meglio i followers di questo blog.

Fine campagna

La mia campagna elettorale è iniziata circa due mesi e mezzo fa. Il 16 febbraio.
E’ iniziata con un POST sul mio BLOG.
Con quel POST mi sono preso un impegno formale a portare il mio piccolo contributo alla comunità di Manzano.

Dopo quel giorno sono successe tante cose, ho avuto l’opportunità di conoscere oltre i candidati anche tante altre persone in gamba a Manzano e nelle sue frazioni.
C’è stato tanto impegno, tanta fatica, momenti di esaltazione e momenti di scoramento.

In questi due mesi e mezzo ho avuto parzialmente modo di capire quanto sia impegnativo guidare un Comune.
Quanto sia gravoso l’impegno e la responsabilità nel prendere decisioni che vanno a influenzare la vita di tutta la cittadinanza. Pochi decidono per molti.

Domenica e lunedì andremo ad eleggere il sindaco e il consiglio comunale.
Potrei mettermi a parlare di quanto siano bravi, competenti e in gamba le persone della squadra di cui faccio parte, in modo da convincervi a votarli.
Credo però che nelle ultime settimane abbiamo avuto già tanta informazione e giustamente ognuno ha potuto trarre le proprie conclusioni.

candidati elezioni manzano

un Paese migliore

Quindi visto che ormai su Manzano e sui manzanesi sono state già dette tantissime cose vorrei portarvi per un attimo a Monasterace. Un piccolo comune di 3.500 abitanti in provincia di Reggio Calabria.
Il mese scorso è successo un avvenimento che mi ha colpito molto, come persona e come cittadino.

Il primo aprile Maria Carmela Lanzetta, una donna, sindaco di Monasterace, ha rassegnato le proprie dimissioni da sindaco, esasperata dai numerosi atti intimidatori nei suoi confronti.
Il suo operato, volto al buon governo, andava a toccare interessi particolari. Ad un mese dalla sua elezione la farmacia di sua proprietà è stata data alle fiamme e poi l’escalation con tre colpi di pistola esplosi contro la sua auto.

Un sindaco quindi che si trova da un lato ad amministrare un comune e cercare di risolvere i problemi connessi, e dall’altro si trova anche a fare i conti la criminalità organizzata e i suoi metodi.

Maria Carmela Lanzetta voleva dimettersi per proteggere sè stessa e la sua famiglia.

Immediatamente è partita la rete di solidarietà delle istituzioni, dei sindaci della locride e delle persone comuni. Le è stata messa a disposizione una scorta 24 ore su 24 e Maria Carmela Lanzetta ha ritirato le dimissioni.

Io credo che l’Italia abbia un futuro, una speranza, grazie soprattutto a persone per bene come Maria Carmela Lanzetta.

I dinosauri

L’Italia è un Paese ingessato dai dinosauri, ottusamente avidi di potere, fossilizzati a difendere le loro rendite di posizione e sempre in cerca di nuovi privilegi da carpire.
Siamo abituati a immaginare questi dinosauri come vecchi, antiquati e canuti.

Ieri ero impegnato nella mia campagna elettorale. Sottolineavo quanto fosse importante dare la possibilità ai giovani di poter entrare in Consiglio Comunale, in modo da immagazzinare significativa esperienza per essere pronti dopodomani a raccogliere degnamente il testimone per cariche di maggior responsabilità.
A sostegno di ciò affermavo che i giovani possono fin DA OGGI contribuire con idee nuove e proposte concrete (ad es. le mie COWORKING e LE ALTRE PROPOSTE).

Un mio quasi coetaneo passa di lì e dall’alto del suo giacca-cravatta-occhialinifighetti-mocassinolucido (io ero “purtroppo” vestito “casual”) sbotta con arroganza dandomi del lei “quello che sta facendo è inutile, tanto la gente SA chi votare!”
Sono rimasto di sale. Penso che solo in una dittatura la gente “SAPPIA” a priori chi votare.
In una democrazia ci sono interazione, dialogo, ascolto, azione, soluzioni condivise, informazione.
E tante volte la mancanza di informazione non gioca a favore della democrazia.

Un esempio di cosa possa fare l’informazione in una democrazia: oggi ho scambiato qualche parola con uno sconosciuto al bar.
Intavolo il discorso delle votazioni a Manzano.
Lui mi provoca “Io vado a votare SOLO se c’è il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo“.
Gli rispondo che qui a Manzano non c’è, non demordo e gli parlo del mio progetto.
Mi risponde “Se vado a votare, e non te lo garantisco, voto te: sei politicamente giovane, hai un’idea concreta, innovativa, e sembra anche tu abbia voglia di fare”.

Non so se prenderò o meno il voto di quel signore del bar, ma so per certo che in Italia non ci sono solo dinosauri vecchi, ma ce ne sono anche di giovani che ti guardano dall’alto dei loro occhialinifighetti.

Lamentarsi

I giornali sono pieni di titoli che riguardano scandali nella politica. Non solo a livello nazionale. Ormai siamo abituati, anche lo scandalo più eclatante non ci fa effetto. Siamo arrivati al punto che al solo nominare la parola “politica” ci viene una fitta allo stomaco.
Però lamentarsi e basta o peggio voltarsi dall’altra parte non produce nessun effetto.

riprendiamoci il futuro

riprendiamoci il futuro


La politica va infatti separata dai politici, soprattutto da quelli che non lavorano per il bene della comunità.
La politica è la quotidianità, sono le scelte che influenzano e che influenzeranno la nostra vita. La politica è importante!
Noi giovani dobbiamo esserci ! C’è bisogno di rimboccarsi le maniche, entrare nelle istituzioni, dare un impulso nuovo, diverso, il nostro! Io sono pronto. E tu?

Link correlati:
VIDEO “Buttarsi in politica”
VIDEO “Entusiasmo!”
VIDEO “La mia scelta”

I prossimi incontri

In vista delle Elezioni Amministrative 2012 a Manzano.

In queste date potrai conoscermi di persona, conoscere tutta la nostra squadra, il nostro programma e ripassare un po’ le cose fatte dall’amministrazione in carica dal 2007 al 2012. Potrai anche far sentire la tua voce con suggerimenti, segnalazioni, critiche.

meeting

i prossimi incontri

GIOVEDI’ 26 APRILE ore 20:00

S.Nicolò – Bar all’Incontro

VENERDI’ 27 APRILE ore 20:00

Manzinello – Trattoria Sorsi e Morsi

MERCOLEDI’ 2 MAGGIO ore 20:00

Manzano – Bar Emilia

VENERDI’ 4 MAGGIO ore 18:00 – Chiusura Campagna

Manzano – Piazza A. Chiodi
(in caso di maltempo: Manzano – Bar da Romea)

Ho un sogno!

In questi giorni parlo con molte persone e riscontro molto entusiasmo per la mia proposta di COWORKING, almeno a parole.

Sogno di poter realizzare questa importante iniziativa a favore del lavoro, dei giovani e dello sviluppo di Manzano e delle sue frazioni.

sogno coworking manzano

sogno coworking manzano

Dobbiamo però essere realisti: ci sono 3 candidati sindaci sostenuti da 8 liste!

Affinchè io possa sedere  tra i banchi della maggioranza in consiglio comunale è necessario che venga riconfermato il sindaco Driutti e che io riesca a intercettare tanti voti per dare incisività alla mia azione in giunta comunale e PORTARE A TERMINE L’INIZIATIVA.

Se hai a cuore i temi del lavoro, dei giovani e dello sviluppo di Manzano e delle sue frazioni, Ti chiedo nei limiti delle Tue possibilità: aiutami ed aiutaci ad allargare il consenso.

Se pensi ti possa servire del materiale elettorale (stampe, volantini ecc.) chiedilo senza problemi tramite facebook o tramite il blog (inserisici un commento a questo post oppure lascia la tua mail a pie’ di pagina dove c’è scritto “Segui il Blog via Email”)

Link utili: come si vota

FATTI CONCRETI

L’amministrazione uscente ha realizzato nel mandato che si sta per concludere (2007-2012) opere pubbliche per circa 9.000.000 di Euro. Gran parte di questi soldi derivano dall’amministrazione provinciale, regionale, statale ed europea.
L’amministrazione ha quindi dato prova di saper mettere a frutto le relazioni con le istituzioni (Provincia di Udine, Regione FVG, Amministrazione statale, Comunità Europea) intercettando appunto questi importanti fondi senza così gravare piu’ di tanto sulle casse comunali.

Ha inoltre mantenuto i servizi che deve garantire e non ha alzato le tasse.

Inoltre ha saputo crearCi una rendita extra di circa 400.000 euro all’anno per vent’anni grazie a ottimizzazioni sui costi e agli impianti fotovoltaici sulla scuola di via Libertà a Manzano e al parco fotovoltaico nella zona PIP.

Ha posto le basi di importanti iniziative per un auspicabile rilancio e valorizzazione del territorio.

Nel prossimo mandato dobbiamo raccogliere i frutti di quello che fin qui è stato seminato.

FATTI CONCRETI

FATTI CONCRETI

Oltre alle parole dei programmi elettorali, la squadra che vado a sostenere ha quindi dalla sua parte anche i FATTI CONCRETI di 5 anni di mandato in cui ha dato prova di saper gestire bene la cosa pubblica.

Il quesito che mi sono posto prima di entrare a far parte di questa squadra è il seguente: ci conviene, in un momento storico tanto delicato da un punto di vista economico e sociale, chiedere indietro le chiavi del comune all’attuale amministrazione e consegnarle a una squadra che deve partire da zero? Abbiamo il tempo necessario per metterci a fare esperimenti politici?

Buttarsi in politica

Alberto, perché ti sei buttato in politica?
Oppure: Alberto, ma anche tu ti sei buttato in politica?
Ecco, queste sono alcune delle manifestazioni di affetto, chiamamole in maniera eufemistica, che sto ricevendo in questi giorni di campagna elettorale quando mi approccio alle persone per condividere con loro questa mia candidatura politica.
Prendo spunto da queste esclamazioni per spiegare la mia posizione e lo spirito che mi anima.

L’espressione BUTTARSI IN POLITICA è, a mio modo di vedere, non solo brutta ma anche svilente rispetto al lavoro e alla passione che uno ci mette in questo tipo di attività.
L’espressione “buttarsi in politica” da un lato mi infastidisce ma un po’ mi fa anche sorridere per la spontaneità con cui viene detta.

Ci fa capire che sotto sotto manifesta la disaffezione nella politica e soprattutto nei partiti politici che si può provare leggendo i titoli dei giornali (che tra parentesi tante volte sparano subito il titolone salvo poi magari ridimensionare). Alcuni titoli che tutti penso ricordiamo: la casa di Montecarlo di Fini (FLI), la casa di Scajola (PDL) a sua insaputa, lo scandalo di Penati nel PD in lombardia, lo scandalo di Lusi tesoriere della Margherita, lo scandalo della LEGA NORD e le dimissioni di Bossi ecc.

Ma noi qui a Manzano cosa centriamo? Se nei partiti succedono anche le vicende negative che leggiamo sui giornali, non è che per questo non dobbiamo più fare politica a Manzano. Giusto?

Anzi qualcuno sostiene che certi malcostumi possano accadere paradossalmene proprio perché la gente fa sempre meno politica, nel senso che si interessa sempre meno della cosa pubblica e rimangono tante zone grige poco controllate.

Fare politica a livello comunale dove tutti conoscono tutti è per certi aspetti anche più impegnativo che farlo a livello nazionale. Il tuo operato sarà sempre sotto lo sguardo critico del tuo vicino di casa e non puoi sgarrare. Quindi molti oneri e pochi onori.

Qual è lo spirito che mi sta animando in questa campagna elettorale? Semplicememnte sono convinto che nella vita di ognuno di noi c’è una fase in cui possiamo, se vogliamo, per una volta passare dal lato degli amministratori, in modo da mettere a disposizione le nostre proposte, le nostre idee, il nostro tempo e migliorare, rispetto al nostro punto di vista, le cose.

Perché poi ognuno ha il proprio punto di vista e per ognuno di noi si potrebbe migliorare in un modo diverso.Sicuramente anche a me tante volte è capitato di dire “Ah, guarda, avrebbero potuto, parlando dei politici, fare in questa maniera piuttosto che in un’altra. Guarda non hanno ancora fatto quella cosa lì, se fossi stato io al loro posto avrei fatto tutto l’incontrario di quello che hanno fatto.

Poi magari superata la campagna elettorale, mi auguro di poter entrare in consiglio comunale, e anziché criticare passerò dalla parte di chi viene criticato. Non siamo tutti uguali ed è umanamente impossibile mettere d’accordo tutti. Quindi prenderò anch’io i cosiddetti pesci in faccia.

Però se lo spirito che ci anima è propositivo, costruttivo, di mutualità, di fattiva collaborazione, si superano, io sono convinto, tutti questi ostacoli. Fermo restando che uno deve mettere il massimo dell’impegno nel portare a termine il mandato degli elettori di Manzano e delle sue frazioni.

Pochi giorni fa ero alla presentazione del Festival della Canzone Friulana, qui a Manzano al Foledor. Dopo la conferenza stampa ho avuto modo di scambiare qualche battuta con Dario Zampa che penso tutti conosciate e che non ha bisogno certo di una mia presentazione.Nel crocchio improvvisato attorno a Dario c’erano oltre a me anche alcuni rappresentanti di associazioni locali. Parlando di impegno sociale, Dario ci ha portato con i piedi per terra dicendoci che chi si impegna a livello locale nelle associazioni o nella politica, praticamente paga di tasca sua per farsi criticare dalla gente. Io aggiungo, speriamo anche per farsi anche apprezzare, almeno un po’.

La squadra

La squadra che sostiene il candidato sindaco Lidia Driutti è formata da 3 liste.

Lista civica LA GIOVANE MANZANO

GABRIELE BANELLI
SERENA BUCCINO
MASSIMILIANO CASADEI
EMANUELE CENCIG
GIACOMO CONTI
ALESSIO DOMINI
DAVID GENTILI
JESSICA MASAROTTI
ANDREA MASALA
VALENTINA SCARFO’
MICHELE TOROS

Lista civica PROGETTO MANZANO (storica lista civica legata al territorio)

LORENZO ALESSIO
PATRICK STACCO
CLAUDIO DE BIASIO
ANTONELLA BONASSI
GIORGIO CERVESATO
MILVIA DEL BON
SARAH DELLA ROVERE UDINE
EDI FABRIS
LAURA FEDELE
GIUSEPPINA LIBRI
LUPO MACOLINO
PAOLO MURELLO
FLAVIO NADALUTTI

Il popolo della libertà – DRIUTTI SINDACO

DANIELE MACORIG
PAOLO BALUTTO
ROMINA BAULINI
SILVA BELTRAME
TULLIO BELTRAME
BRUNO BERGAMASCO
GIANCARLO BRAIDA
MASSIMILIANO BRAIDA
VALERIA GAITO
ROSARIO GENOVA
ILARIO GODEASSI
ALBERTO MISANO
MARCO MUSOLIG
MARIA MADDALENA NOVELLO
VALMORE VENTURINI
ROBERTO ZUCCO

Preparativi per il video

Sto lavorando sull’idea del video di qualche giorno fa. E’maledettamente complicato tradurre in immagini e movimenti della telecamera lo storyboard che ho preparato. E anche per lo story non è stato semplice. 

video-player

un video per comunicare

Chissà cosa verrà fuori…

[Edit del 16 aprile 2012] Dopo numerose nottate a stendere storyboard, scegliere scene, musica, taglio, montaggio e ottimizzazione streaming, il VIDEO è pronto.

RECUPERO EDILIZIO (a destinazione residenziale)

Sul territorio comunale ci sono tanti edifici a destinazione residenziale che necessitano di manutenzione straordinaria. Diversi di questi sono anche disabitati e/o lasciati in condizioni di abbandono.

comprare casa manzano

favorire il recupero edilizio

Si potrebbe favorire il recupero di questi edifici. Alla lunga, verrebbe valorizzato il territorio e di conseguenza il patrimonio immobiliare (=> le case intorno acquistano valore).  Non è sicuramente il caso di metterci ai livelli di grandi città come Torino dove la nuova politica urbanistica  prevede solo il recupero del costruito e non si costruiscono nuovi insediamenti abitativi.  Però un indirizzo in questa direzione è molto sentito.

CREARE UN GRANDE EVENTO: UN’ALTRA PROPOSTA CONCRETA

UN GRANDE EVENTO SPORTIVO-MUSICALE

A Manzano possiamo realizzarlo? Io credo di . Perchè finora non è mai stato fatto?
Dipende tutto dalle persone. Da me, da te, da noi.
Non un evento fine a sè stesso, al giorno d’oggi non serve a nessuno.
Parlo di un evento che crei circolarità tra valorizzazione del territorio (e dei suoi abitanti-associazioni), cultura, sport ed economia.

Inizio o fine estate. Impianti sportivi di via Olivo a Manzano (dove a breve partiranno anche i lavori per la piscina esterna).
Quattro giorni di tornei sportivi multidisciplinari, musica e festa.
Un evento che potrebbe crescere di anno in anno, richiamando via via giovani e meno giovani dalle regioni vicine e dagli Stati vicini.

elezioni amministrative manzano

grande evento

Vantaggi:

  • Si crea una manifestazione di richiamo
  • Si valorizzano gli impianti comunali di via Olivo
  • Si valorizzano le associazioni culturali e sportive operanti sul territorio coinvolgendole attivamente nell’organizzazione, dando loro anche la possibilità di crearsi un reddito extra con la gestione dei chioschi
  • Si valorizzano gruppi musicali e artisti locali che potrebbero esibirsi, magari con dei contest/concorsi
  • Si favoriscono le relazioni fra giovani provenienti da zone e esperienze diverse

Stai pensando che ci sono già eventi di questo tipo (es. il GreenVolley di Faedis)? Certamente! Ormai è dura inventare qualcosa 🙂 Qualche volta però si può anche copiare una buona idea trasformata in successo.
E perchè non possiamo farlo anche nella nostra Manzano? Dipende dalle persone. Da me, da te, da noi!

IL COWORKING: UNA PROPOSTA CONCRETA

CLICCA QUI per gli ULTIMI AGGIORNAMENTI (10 febbraio 2014) in FONDO alla PAGINA.

Il numero di lavoratori che si trasformano in ditte individuali è in costante aumento, sia per necessità (pressioni aziendali ad aprire Partita Iva, perdita del lavoro) che per volontà di mettersi in proprio. Spesso si tratta di lavori (servizi, consulenze, design,multimedia) che si possono svolgere da casa, ma con molti svantaggi: isolamento, mancanza di ambiente stimolante, difficoltà nel ricevere la clientela.

coworking manzano

coworking manzano

Affittare un ufficio non risolve l’isolamento e diventa un costo da tenere in considerazione (almeno 5.000-6.000 Euro/anno). L’alternativa sperimentata in tutte le capitali europee è appunto il COWORKING: uno spazio con tante postazioni di lavoro individuali dove condividere le spese (segreteria, internet, luce, riscaldamento, pulizia), dove poter ricevere la clientela in un ambiente professionale e soprattutto dove sviluppare proficue sinergie lavorative. Ad es. un mio cliente potrebbe aver bisogno di quello che fai tu, e viceversa

elezioni amministrative 2012 manzano alberto misano

coworking

[AGGIORNAMENTO del 15 marzo 2012]
La lista che sostengo ha accolto ed è pronta a sostenere la mia proposta di creare a Manzano una struttura per il COWORKING recuperando un opificio dismesso. Andremo così anche a valorizzare urbanisticamente una zona del nostro Territorio.

[AGGIORNAMENTO del 10 FEBBRAIO 2014]

Alcune riflessioni dopo che 11 consiglieri hanno deciso di staccare la spina all’Amministrazione SENZA AVVISARMI, impedendomi pertanto di esprimere un parere (favorevole o contrario) e soprattutto TRONCANDO l’iter di questo progetto che, credo, sarebbe stato utile per i Manzanesi.

Il 28 novembre 2012 ho organizzato un Convegno sui temi del lavoro che voleva essere anche l’occasione per parlare di questo progetto del COWORKiNG con i Manzanesi. Bene, di Manzanesi se ne sono visti pochi e soprattutto non c’era nessuno interessato al progetto (nè giovani nè meno giovani). Come dicono a Roma: AVOJA!

Nello stesso contesto un consigliere di minoranza ha preso di prepotenza la parola venendo a parlare al tavolo dei relatori anzichè intervenire dalla platea come fanno tutti (io per educazione e per rispetto dell’andropausa non gli ho tolto il microfono). Si è messo a farmi una filippica sui “giovani che devono collaborare tra loro”, sul fatto che a Manzano e dintorni ci sono fior fior di giovani inseriti nei gangli delle istituzioni che contano, associazioni di categoria e quant’altro. Io dissi “va bene”! Accetto il consiglio. Tra l’altro ero già stato da qualche settimana a parlare proprio con uno di quei “giovani” inseriti nei gangli del potere per vedere se potevamo collaborare su questo progetto del COWORKiNG. Come andò a finire? Un parente (giovane) di primo grado di quel consigliere di minoranza insieme all’altro giovane che avevo contattato io (tutti nei gangli del potere che conta), hanno messo in pratica le raccomandazioni di collaborare (ovviamente ed esclusivamente tra di loro e ciulandomi l’idea) e hanno fatto il coworking a Udine! Non ci credi? Se nel frattempo non mi hanno floddato qui trovi 3 link a testimonianza.

LINK 1-> Avoja!

LINK 2-> Logicamente chiamarlo coworking suonava male 🙂

LINK 3-> E’ un paradosso o no che le forze di Manzano si concentrino per portare benfici fuori Comune? Boh.

Comunque credi che qualche assessore/consigliere “di peso” mi abbia aiutato a inserirmi in questa collaborazione per dirottare risorse su Manzano? Non farmi ridere, dai! Era già tutta una pastetta già allora e io ero ‘ccecato! Dico solo AVOJA!!!

THIS IS THE FUTURE! ANDIAMO AVANTI!!!

Le proposte concrete

Ho volutamente concentrato l’attenzione su progetti non complessi, economicamente poco impegnativi e per questo facilmente realizzabili.
Di aria fritta la gente ormai non se ne fa niente!
Sono proposte “a misura di Comune”. Il Comune infatti può e deve lavorare bene sul territorio. Le crisi internazionali non possiamo aspettarci che vengano risolte all’interno delle mura comunali.
Le idee che propongo sono temi di cui ho conoscenza diretta sia per background formativo che per esperienze professionali.

infiniti_orizzonti

chi va in mare naviga, chi sta a terra critica

PROPOSTA 1: il Coworking – Lavorare aggregati

PROPOSTA 2: un Grande Evento di carattere sportivo-musicale a Manzano. Un evento che diventi una tradizione.

PROPOSTA 3: favorire il RECUPERO EDILIZIO (a destinazione residenziale)

Essere propositivi

Viviamo in un momento molto delicato da un punto di vista economico e sociale. Credo che in momenti come questo sia indispensabile mantenere la fiducia prima di tutto in sè stessi e portare il proprio contributo propositivo secondo le proprie possibilità. Sul lavoro, a casa, a scuola, nelle istituzioni, ognuno può contribuire a superare questa fase di stallo. 

sindaco Lidia Driutti elezioni amministrative manzano

la partenza è fondamentale

A maggio 2012 ci saranno a Manzano le Elezioni Amministrative. Vorrei poter portare il mio contributo soprattutto sui temi del lavoro, dei giovani, dello sviluppo del territorio e della cultura.
Ho diverse idee da mettere a punto. Intanto questo blog per assumermi formalmente l’impegno. Un “memento” per non rischiare di mollare dopo le prime difficoltà