Progetto “FVG LABOR – Laboratori di Lavoro giovanile” – Bando

La riqualificazione professionale è fondamentale per il ricollocamento

Bando lavoro giovanile

Progetto “FVG LABOR – Laboratori di Lavoro giovanile” – Bando

Progetto promosso dall’UPI del Friuli Venezia Giulia, con il partenariato delle quattro province regionali, che si rivolge ai giovani di età compresa tra i 14 e 35 anni.

QUI TUTTI i DETTAGLI http://www.provincia.udine.it/comunicazioneistituzionale/lanotizia/Pages/201312111146.aspx

FINANZIATI DALLA REGIONE 4 POSTI DI LAVORI DI PUBBLICA UTILITA’ DEL COMUNE DI MANZANO

lavoro manzano

news lavoro

FINANZIATI DALLA REGIONE 4 POSTI DI LAVORI DI PUBBLICA UTILITA’ DEL COMUNE DI MANZANO

Scade il 14 febbraio il termine entro il quale i disoccupati possono iscriversi nelle apposite liste redatte dal Centro per l’impiego. Le graduatorie degli aventi diritto saranno redatte prioritariamente tra i soggetti domiciliati nel territorio comunale.

CLICCA QUI per i dettagli.

 

MANZANO: PUBBLICATI I BANDI PER NOVE POSTI DI LSU (LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI)

lavoro manzano

news lavoro

PUBBLICATI I BANDI PER NOVE POSTI DI LSU (LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI)

Sono stati pubblicati oggi dal Comune di Manzano i bandi relativi a sette progetti per la ricerca di nove lavoratori socialmente utili.
I progetti riguardano: supporto al personale del servizio ambiente e urbanistica; supporto al personale dei servizi demografici; manutenzione del verde pubblico, di strade e aree urbane; supporto al personale cultura-turismo e biblioteca; miglioramento del servizio di polizia locale; miglioramento dell’accesso ai servizi socili; supporto al personale del servizio tributi.
I richiedenti devono essere lavoratori residenti in regione percettori di trattamenti previdenziali (cassa integrazione speciale a zero ore, mobilità o altro trattamento speciale di disoccupazione).
La domanda deve essere presentata in Comune entro le ore 12.30 del 14.02.2014 sull’ apposito modello. CLICCA QUI

Riqualificazione professionale – opportunità di ricollocamento

La riqualificazione professionale è fondamentale per il ricollocamento

La riqualificazione professionale è fondamentale per il ricollocamento

Oggi si è tenuto presso la “Sala blu” del Comune di Manzano un importante incontro informativo sulle opportunità di ricollocamento nel mondo del lavoro.
L’evento, organizzato e promosso dal COMUNE di MANZANO, dalla sigla sindacale FILCA CISL di UDINE e dall’ente di formazione IAL FVG di UDINE era volto a illustrare come attraverso specifici Corsi/Percorsi di Formazione per lavoratori soggetti a procedure di mobilità, sia possibilie incrementare notevolmente le possibilità di trovare un ricollocamento in ambito lavorativo innalzando e/o diversificando la propria formazione.
I corsi, gratuiti per i partecipanti grazie al contributo del fondo FondImpresa – link http://www.fondimpresa.it, potranno essere modulati sulle richieste/aspirazioni dei lavoratori in cerca di collocamento, avranno una durata di 400-500 ore con stage in azienda e supporto nel cercare un nuovo collocamento rispondente al percorso seguito.

Se conosci lavoratori in mobilità interessati segnala questa iniziativa. Per darne risalto ti invito anche a condividerla tramite email/facebook. Grazie.

Resoconto del Convegno “Nuove opportunità di lavoro per Giovani e Imprese”

saluto del Sindaco di Manzano Lidia Driutti

saluto del Sindaco di Manzano Lidia Driutti

Un veloce resoconto del convegno “TRADIZIONE E INNOVAZIONE – Nuove opportunità di lavoro per Giovani e Imprese” tenutosi a Manzano il 28 novembre 2012.
Interessanti e ricchi di spunti gli interventi. Solo un paio di flash. Le aziende, tramite il programma A.M.V.A., possono beneficiare di contributi (5.500 o 4.700 Euro a seconda dei casi) per l’assunzione di giovani apprendisti.
Inoltre la dott.ssa Alessia Bo di Italia Lavoro ci ha anticipato che a breve uscirà un bando, curato sempre da Italia Lavoro, per il passaggio generazionale delle microimprese. I giovani fino a 35 anni potranno ricevere dei contributi (in via di definizione) per rilevare le attività storiche (negozi, botteghe…i cui proprietari abbiano anche compiuto i 55 anni di età). In questo modo viene favorito il ricambio generazionale, si creano opportunità di lavoro e si evita che venga disperso il know-how dell’azienda.

Alberto Misano - Consigliere del Comune di Manzano

Alberto Misano – Consigliere del Comune di Manzano – delega alle politiche attive del lavoro

Il testo del mio intervento:
Parliamo di sostegno alle aziende, ai lavoratori, di percorsi formativi e di lavoro che manca. In mezzo a tutto questo mi ha molto colpito l’analisi annuale del Sistema informativo Excelsior di Unioncamere (unione delle camere di commercio) e Ministero del Lavoro, presentata a Verona in occasione di Job&Orienta lo scorso venerdì.
Il comunicato stampa recita:
Unioncamere, occupazione: 65mila “introvabili” nel 2012 – La “bandierina” degli irreperibili ai Termoidraulici nel Lazio, ai progettisti informatici in Lombardia e ai camerieri in Trentino Alto Adige.
Scorrendo i dati si scopre come a fronte di circa 400.000 assunzioni (non stagionali) nel 2012, circa 65.000 siano state di difficile/difficilissima reperibilità. In un momento congiunturale avverso, LE AZIENDE HANNO FATICATO A REPERIRE IL 16% DELLA FORZA LAVORO sia tra i neolaureati sia tra i neodiplomati.
Nei laureati difficili da reprerire si va dal settore informatico ai progettisti ma anche a figure come il revisore contabile. Nei diplomati si va dal termoidraulico all’area delle telecomunicazioni a quella del legno/arredo.
Non è che sul mercato del lavoro non ci siano ingegneri, progettisti o esperti in telecomunicazioni. E’ che le aziende faticano a trovare profili adeguati alle proprie richieste.
Perchè questa difficoltà? I MOTIVI PRINCIPALI sono:
1) PREPARAZIONE. Non solo ultra-settoriale ma viene richiesta una preparazione trasversale che metta il candidato in condizione di interagire con aree differenti
2) INTEGRAZIONE CURRICOLARE. I neo-lavoratori hanno poca dimestichezza con le dinamiche aziendali e con la “pratica”. E’ necessario quindi un rafforzamento sistematico dei percorsi di alternanza scuola-lavoro.
3) MAGGIORE SPIRITO DI SQUADRA. I neo-lavoratori sono poco abituati a lavorare in gruppo.
4) MAGGIORE FLESSIBILITA’.

convegno Manzano  Alberto MisanoDetto questo, c’è da dire che al giorno d’oggi se non si trova un lavoro dipendente è necessario in qualche modo crearselo. In tal senso va il progetto COWORKING-LAVORARE AGGREGATI dell’Amministrazione Comunale di Manzano. Progetto volto a favorire l’imprenditorialità dei giovani.
Si sa che tutti i buoni propositi, per passare alla concretezza, hanno bisogno di risorse economiche. Di questi tempi tra spending-review, tagli e razionalizzazioni i margini di manovra sono limitati. La spinta naturale è quindi quella dell’aggregazione (altre Amministrazioni Comunali limitrofe potrebbero aggregarsi). C’è anche l’eventuale ricorso a finanziamenti regionali, nazionali o eurpoei che purtroppo non abbiamo ancora individuato per questa finalità. Spiace tra l’altro che l’assessore regionale Brandi,invitata a questo convegno, non abbia potuto partecipare questa sera in quanto le avrei volentieri rivolto una richiesta in tal senso.

P.S. Approfitto di questo post per invitare chi fosse interessato al progetto COWORKING-Manzano a farsi avanti.

Manzano: Convegno su Nuove opportunità di lavoro per Giovani e Imprese

Convegno su tematiche del lavoro a Manzano

Convegno su tematiche del lavoro a Manzano

INVITO
Martedì 27 novembre 2012 alle ore 17.30
La S.V. e invitata al Convegno
TRADIZIONE E INNOVAZIONE
Nuove opportunità di lavoro per Giovani e Imprese
presso Antico Foledor “Boschetti Della Torre”
Via Natisone – Manzano (UD)
– ingresso libero –

Il programma dettagliato puoi scaricarlo
da questo link: https://albertomisano.files.wordpress.com/2012/11/invito_convegno_20121127.pdf

L’invito al convegno, ad ingresso libero, è esteso a tutti: imprese, lavoratori, giovani, inoccupati e disoccupati.
Ti prego quindi di diffondere l’iniziativa tramite mail, passaparola, facebook ecc., anche perchè l’eventuale domanda di accesso a tali misure di sostegno dovrà essere inoltrata entro il 31 dicembre 2012!

assessore regionale al lavoro angela brandi

convegno “Territori, imprese e lavoratori a confronto negli anni di crisi”

In seguito alla mia partecipazione nel luglio 2012 al convegno “Territori, imprese e lavoratori a confronto negli anni di crisi” sono venuto a conoscenza dell’agenzia Italia Lavoro e del programma A.M.V.A. (Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale).
Grazie a fondi messi a disposizione dal Ministero del Lavoro, l’agenzia “Italia Lavoro” (una S.p.A. a totale partecipazione pubblica) sostiene le imprese e i giovani nella creazione di opportunità di lavoro. Uno dei progetti per l’assegnazione dei fondi è proprio il programma AMVA.

Mi sono adoperato per realizzare qui a Manzano un evento in cui verrà spiegato il programma AMVA, con l’auspicio che sia di utilità.
Nel convegno si parlerà anche nelle nuove caratteristiche del “Lavoro Occasionale Accessorio” (i cosiddetti “Voucher”): come si usano, chi può utilizzarli ecc.

Ringrazio per il supporto nella realizzazione dell’evento l’Agenzia Italia Lavoro, il Comune di Manzano, la Provincia di Udine e la Regione FVG.

Aperti i bandi per le borse lavoro del progetto M.A.G.I.C.

lavoro manzano

news lavoro

Progetto M.A.G.I.C. – Mestieri Artistici per Giovani Innovatori e Creativi: aperti i bandi per le borse lavoro.
Sono aperti i bandi di selezione per l’assegnazione di borse lavoro all’interno del progetto Mestieri Artistici per Giovani Innovatori e Creativi (MAGIC), realizzato nell’ambito di Creatività Giovanile, promosso e sostenuto dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani e di cui il Comune di Udine è capofila. Il progetto coinvolge anche il Comune di Carlino e alcune tra le più importanti e attive realtà associative e cooperative della Città e della regione. Questa rassegna didattico-creativa è nata per arricchire le proprie esperienze, conoscere e mutare lo spazio urbano in cui esse si realizzano attraverso l’approccio creativo alla città, recuperando l’idea che tutte le arti contano anche in termini di crescita personale e di apprendimento di un mestiere.

Le borse lavoro saranno assegnate a giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, nei seguenti ambiti:

bando per la selezione di 3 giovani writers e street-artists da impiegare nella realizzazione degli “Interventi di creatività urbana (ICU) sottoforma di murales/graffiti – scadenza 11 novembre ore 24.00;
bando per la selezione di 4 giovani da impiegare all’interno di 4 botteghe d’arte: Teatro, Cinema, arti grafiche e della visione, design industriale – scadenza 23 novembre ore 18.00;
bando per la selezione di 3 giovani videomakers, musicisti, fotografi, fumettisti – scadenza 31 dicembre ore 24.00.
Per informazioni più dettagliate e per scaricare le domande di partecipazione ai bandi clicca su www.magicudine.it

Il progetto prevede anche la possibilità di partecipazione a 4 Botteghe dell’arte, ovvero stage didattico-formativi gratuiti e aperti a tutti i giovani tra i 16 e 35 anni (ogni Bottega avrà un target specifico d’età) che a Udine vivono, studiano o lavorano. I moduli di iscrizione alle Botteghe, che partiranno nel mese di gennaio 1013, saranno presto pubblicati.

MAGIC si compone inoltre di molte altre azioni creative, tutte descritte all’interno del sito, che si concluderanno nel mese di settembre 2013.

Stage formativi promossi da Confindustria

Confindustria per i GiovaniConfindustria investe nuovamente su 50 giovani offrendo loro la possibilità di un percorso formativo di 6 mesi presso una o più sedi del Sistema di Rappresentanza, in Italia e all’estero.
“Confindustria per i giovani”, è un’iniziativa che si avvierà il prossimo febbraio e prevederà un percorso formativo intervallato da giornate di formazione in aula e a distanza.
Il bando è aperto ai giovani neolaureati con preferenza per gli indirizzi tecnico-scientifici ed economico-giuridici.
La selezione prevede: lo screening dei cv, test scritto di cultura generale, quesiti di logica e psico-attitudinali e di lingua inglese ed infine, un colloquio motivazionale.
Confindustria ha previsto per i 50 selezionati la quota di partecipazione pari a 2.000 euro, nonché un rimborso spese mensile pari a 1.000 euro lordi.

La scadenza per la presentazione delle domande è l’11 novembre 2012.
Per scaricare il bando e ricevere ulteriori informazioni: www.confindustriaperigiovani.it

Riqualificazione in via Monte Santo a Manzano

ristrutturazione_ater_manzano

ristrutturazione_ater_manzano

MANZANO-ATER E REGIONE RIQUALIFICANO VIA MONTE SANTO 10
Uno stanziamento di 600.000 euro consentirà la ristrutturazione dell’immobile di via Monte Santo 10 a Manzano. A parziale copertura dei lavori, un finanziamentodi mezzo milione di euro è stato deliberato oggi dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Infrastrutture e ai Lavori pubblici Riccardo Riccardi mentre i rimanenti 100.000 euro saranno garantiti dall’ATER-Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale di Udine. Al posto degli attuali 12 monolocali (composti da una stanza con angolo cucina e bagno), nella palazzina di via Monte Santo 10, saranno realizzati 6 nuovi appartamenti di 50/60 metri quadri.
Si tratta, dunque, di una totale riconversione degli attuali alloggi, ritenuti non più consoni alle moderne esigenze abitative.
Prevista la realizzazione di isolamenti e cappotti energetici, la sostituzione degli infissi e dei pavimenti e, infine, la creazione di nuovi sistemi di riscaldamento a pavimento.
L’Ater comunica che l’intervento si trova ancora in una fase di ristrutturazione, i lavori dovrebbero partire nei primi mesi del 2013.
Fonte IL QUOTIDIANO FVG di VENERDI 19 OTTOBRE 2012

Opportunità di lavoro / 2

botteghe_mestiere

Tirocini presso aziende del settore alimentare e distretto del coltello di Maniago

Come anticipato QUI si sono finalmente aperte le finestre temporali (entro il 5 novembre 2012) per proporre la propria candidatura alle BOTTEGHE di MESTIERE con possibilità di tirocinio a 500 Euro al mese nei seguenti settori:

  • metalli
  • produzioni alimentari

Per il momento le “botteghe” attivate in Friuli sono in provincia di UDINE e PORDENONE con il supporto di http://www.italialavoro.it.

Informazioni QUI e clicca su Friuli Venezia Giulia.

Se ritieni interessante la notizia condividi su Facebook grazie.

Opportunità di lavoro a Manzano

opportunità di lavoro a Manzano

opportunità di lavoro a Manzano

Nell’ambito dei LAVORI SOCIALMENTE UTILI ANNO 2012 ci sono diverse possibilità di trovare una collocazione anche presso il Comune di Manzano nei settori:

  • lavori pubblici
  • polizia locale
  • servizio cultura
  • servizio economico
  • servizio sociale
  • urbanistica

Tutte le informazioni, i bandi e la modulistica a questo link

Il termine perentorio per la presentazione delle domande è il 14.09.2012 ore 12.30.

Opportunità di lavoro

assessore regionale al lavoro angela brandi

relatori con assessore regionale al lavoro Angela Brandi

Mercoledì 18 luglio ho partecipato nella sede della Regione a Udine al convegno “Territori, imprese e lavoratori a confronto negli anni di crisi” in occasione della presentazione del rapporto 2012 sul mercato del lavoro in FVG.

Un’occasione per toccare con mano le politiche attive del lavoro a livello regionale.

Ne ha parlato la stampa riassumendo alcuni dati (link articolo su Messaggero Veneto)

Qui e qui i comunicati stampa ufficiali con ulteriori approfondimenti.

Qui invece un’estratto audio dell’assessore regionale al lavoro, formazione, commercio e pari opportunità Angela Brandi.

Ci sono abbastanza dati per cui ognuno possa farsi una propria idea sull’operato della Regione e non voglio qui annoiarvi con lodi o critiche.

L’unica considerazione che mi sento di esprimere è che finalmente ci stiamo spostando da un mero assistenzialismo (NON più sostenibile) ad un più sostenibile Welfare to work.

Inoltre segnalo (da qui il titolo del post) un’importante opportunità formativa e di lavoro di cui ignoravo l’esistenza: il “progetto AMVA – apprendistato e mestieri a vocazione artigianale”.

In pratica alcune aziende, grazie a fondi europei e ministeriali si sono messe a disposizione per formare e avviare al lavoro nuovi figure professionali.

Qui il sito web http://www.italialavoro.it/amva

Ci sono anche delle aziende del Friuli Venezia Giulia.
La prima finestra temporale (ne sono previste 3) in cui poter presentare la propria candidatura va dal 20 SETTEMBRE 2012 al 30 OTTOBRE 2012 (per via telematica dal link di cui sopra da quanto ho capito).

Ho un sogno!

In questi giorni parlo con molte persone e riscontro molto entusiasmo per la mia proposta di COWORKING, almeno a parole.

Sogno di poter realizzare questa importante iniziativa a favore del lavoro, dei giovani e dello sviluppo di Manzano e delle sue frazioni.

sogno coworking manzano

sogno coworking manzano

Dobbiamo però essere realisti: ci sono 3 candidati sindaci sostenuti da 8 liste!

Affinchè io possa sedere  tra i banchi della maggioranza in consiglio comunale è necessario che venga riconfermato il sindaco Driutti e che io riesca a intercettare tanti voti per dare incisività alla mia azione in giunta comunale e PORTARE A TERMINE L’INIZIATIVA.

Se hai a cuore i temi del lavoro, dei giovani e dello sviluppo di Manzano e delle sue frazioni, Ti chiedo nei limiti delle Tue possibilità: aiutami ed aiutaci ad allargare il consenso.

Se pensi ti possa servire del materiale elettorale (stampe, volantini ecc.) chiedilo senza problemi tramite facebook o tramite il blog (inserisici un commento a questo post oppure lascia la tua mail a pie’ di pagina dove c’è scritto “Segui il Blog via Email”)

Link utili: come si vota

Manzano e le Zone Franche Urbane

Il centrodestra in Regione per il rilancio del Manzanese 
Incontro Savino – Driutti per il Distretto Industriale di Manzano e le Zone Franche Urbane 

Sandra Savino, assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione

Sandra Savino, assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione

Si è tenuta il 26 marzo u.s a Trieste, nella sede della direzione regionale Finanze, Programmazione e Patrimonio, alla presenza dell’assessore regionale Sandra Savino, la riunione volta a definire l’inclusione dei comuni appartenenti al Distretto industriale di Manzano nel tavolo tecnico istituito dalla Regione per l’individuazione dei parametri finalizzati all’eventuale istituzione di Zone Franche Urbane (ZFU) in ambito regionale.

“Nostra intenzione – ha dichiarato l’assessore Savino – è di avviare un percorso condiviso con le amministrazioni locali per la formulazione di una proposta al CIPE in merito alla ridefinizione dei parametri socio-economici richiesti ai fini dell’istituzione delle Zone Franche Urbane (ZFU) in regione”. Tra i requisiti principali che vengono presi come metro di misura dal Ministero dello Sviluppo Economico, infatti, figura la presenza di aree svantaggiate caratterizzate da fenomeni di degrado urbano e sociale (con, ad esempio, aumento annuo disoccupazione, calo popolazione, calo iscrizioni scolastiche, chiusure imprese, etc.). Fenomeni che devono essere dimostrati sulla base di puntuali dati statistici, incontrovertibili.

Il sindaco di Manzano Lidia Driutti ha illustrato i problemi legati alla situazione congiunturale attuale, con particolare riferimento al Distretto industriale del Manzanese e, in considerazione delle peculiarità dell’area, si è detta disponibile a fornire tutto il sostegno all’apparato amministrativo regionale per l’istituzione delle ZFU.

Si ricordi come le agevolazioni attualmente previste per le Zone Franche Urbane per le piccole e microimprese consistono in esenzioni da imposte sui redditi, sull’IRAP, sugli immobili di proprietà utilizzati per l’esercizio di nuove attività economiche e sul versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente: interventi di forte impatto economico per le aziende, ma di valenza ben più ampia in ragione dei positivi riflessi socioeconomici che ne deriverebbero.

“La verifica della potenziale istituzione di Zone Franche Urbane in regione si pone in linea con gli indirizzi dell’attuale Giunta – ha affermato Savino a margine dell’incontro -, indirizzi che sono volti a fare gli interessi del territorio e a rivendicare al massimo la particolarità che caratterizza la nostra regione, in primis sotto il profilo della specialità”.

Condivise le mie idee

Le mie proposte vengono condivise da tutta la squadra.

condivisione

interesse per le mie proposte

Soprattutto la proposta di recuperare un opificio dismesso per creare un centro di COWORKING riscuote molto successo. Ora si inizia a fare sul serio!

Mi auguro che quelle persone di Manzano, di San Lorenzo, di Oleis, di San Nicolò, di Rosazzo, di Case, di Manzinello, di Soleschiano, che hanno a cuore le tematiche del LAVORO e dei GIOVANI apprezzino la mia iniziativa e soprattutto mi diano modo di concretizzarla.

Basta un piccolo gesto: il voto di preferenza a Alberto Misano. Solo così potrò sedere in Consiglio Comunale tra i banchi della maggioranza e portare aventi con incisività questa iniziativa.

 

IL COWORKING: UNA PROPOSTA CONCRETA

CLICCA QUI per gli ULTIMI AGGIORNAMENTI (10 febbraio 2014) in FONDO alla PAGINA.

Il numero di lavoratori che si trasformano in ditte individuali è in costante aumento, sia per necessità (pressioni aziendali ad aprire Partita Iva, perdita del lavoro) che per volontà di mettersi in proprio. Spesso si tratta di lavori (servizi, consulenze, design,multimedia) che si possono svolgere da casa, ma con molti svantaggi: isolamento, mancanza di ambiente stimolante, difficoltà nel ricevere la clientela.

coworking manzano

coworking manzano

Affittare un ufficio non risolve l’isolamento e diventa un costo da tenere in considerazione (almeno 5.000-6.000 Euro/anno). L’alternativa sperimentata in tutte le capitali europee è appunto il COWORKING: uno spazio con tante postazioni di lavoro individuali dove condividere le spese (segreteria, internet, luce, riscaldamento, pulizia), dove poter ricevere la clientela in un ambiente professionale e soprattutto dove sviluppare proficue sinergie lavorative. Ad es. un mio cliente potrebbe aver bisogno di quello che fai tu, e viceversa

elezioni amministrative 2012 manzano alberto misano

coworking

[AGGIORNAMENTO del 15 marzo 2012]
La lista che sostengo ha accolto ed è pronta a sostenere la mia proposta di creare a Manzano una struttura per il COWORKING recuperando un opificio dismesso. Andremo così anche a valorizzare urbanisticamente una zona del nostro Territorio.

[AGGIORNAMENTO del 10 FEBBRAIO 2014]

Alcune riflessioni dopo che 11 consiglieri hanno deciso di staccare la spina all’Amministrazione SENZA AVVISARMI, impedendomi pertanto di esprimere un parere (favorevole o contrario) e soprattutto TRONCANDO l’iter di questo progetto che, credo, sarebbe stato utile per i Manzanesi.

Il 28 novembre 2012 ho organizzato un Convegno sui temi del lavoro che voleva essere anche l’occasione per parlare di questo progetto del COWORKiNG con i Manzanesi. Bene, di Manzanesi se ne sono visti pochi e soprattutto non c’era nessuno interessato al progetto (nè giovani nè meno giovani). Come dicono a Roma: AVOJA!

Nello stesso contesto un consigliere di minoranza ha preso di prepotenza la parola venendo a parlare al tavolo dei relatori anzichè intervenire dalla platea come fanno tutti (io per educazione e per rispetto dell’andropausa non gli ho tolto il microfono). Si è messo a farmi una filippica sui “giovani che devono collaborare tra loro”, sul fatto che a Manzano e dintorni ci sono fior fior di giovani inseriti nei gangli delle istituzioni che contano, associazioni di categoria e quant’altro. Io dissi “va bene”! Accetto il consiglio. Tra l’altro ero già stato da qualche settimana a parlare proprio con uno di quei “giovani” inseriti nei gangli del potere per vedere se potevamo collaborare su questo progetto del COWORKiNG. Come andò a finire? Un parente (giovane) di primo grado di quel consigliere di minoranza insieme all’altro giovane che avevo contattato io (tutti nei gangli del potere che conta), hanno messo in pratica le raccomandazioni di collaborare (ovviamente ed esclusivamente tra di loro e ciulandomi l’idea) e hanno fatto il coworking a Udine! Non ci credi? Se nel frattempo non mi hanno floddato qui trovi 3 link a testimonianza.

LINK 1-> Avoja!

LINK 2-> Logicamente chiamarlo coworking suonava male 🙂

LINK 3-> E’ un paradosso o no che le forze di Manzano si concentrino per portare benfici fuori Comune? Boh.

Comunque credi che qualche assessore/consigliere “di peso” mi abbia aiutato a inserirmi in questa collaborazione per dirottare risorse su Manzano? Non farmi ridere, dai! Era già tutta una pastetta già allora e io ero ‘ccecato! Dico solo AVOJA!!!

THIS IS THE FUTURE! ANDIAMO AVANTI!!!

Le proposte concrete

Ho volutamente concentrato l’attenzione su progetti non complessi, economicamente poco impegnativi e per questo facilmente realizzabili.
Di aria fritta la gente ormai non se ne fa niente!
Sono proposte “a misura di Comune”. Il Comune infatti può e deve lavorare bene sul territorio. Le crisi internazionali non possiamo aspettarci che vengano risolte all’interno delle mura comunali.
Le idee che propongo sono temi di cui ho conoscenza diretta sia per background formativo che per esperienze professionali.

infiniti_orizzonti

chi va in mare naviga, chi sta a terra critica

PROPOSTA 1: il Coworking – Lavorare aggregati

PROPOSTA 2: un Grande Evento di carattere sportivo-musicale a Manzano. Un evento che diventi una tradizione.

PROPOSTA 3: favorire il RECUPERO EDILIZIO (a destinazione residenziale)