Tendenze

In base a questo rilevamento “nel mese di febbraio 2012 sono stati 27,7 milioni gli utenti che si sono collegati a internet almeno una volta da computer, il 50,7% della popolazione dai due anni in su, con una crescita del 9,2% in un anno. L’audience online nel giorno medio registra una crescita del 7,3%, con 13,8 milioni di utenti attivi che hanno navigato per 1 ora e 26 minuti, consultando 166 pagine per persona.”

grafico_in_salita

crescita del collegamento a internet del 9,2% in un anno

Internet viene usata quindi sempre da più persone e sempre per più tempo.
I contenuti di cui fruiamo su Internet qualcuno li dovrà pur creare!
Il settore dell’on-line è in crescita. La probabilità di trovare uno sbocco lavorativo in un settore in crescita è più alta che trovarlo in altri settori in fase di stagnazione o contrazione.

Una struttura per accogliere lavoratori in COWORKING è perfetta per le professioni del web (grafico, programmatore, content manager, multimedia, posizionamento sui motori di ricerca ecc.) e MANZANO, realizzando questa struttura potrebbe offrire una risposta ai giovani che vogliono prendere in mano il proprio futuro con una professione in un settore in crescita. Una struttura di COWORKING potrebbe auspicabilmente attrarre anche professionisti e creativi che già lavorano, anche dai dintorni. Si potrebbero così sviluppare all’interno della struttura di COWORKING proficue sinergie lavorative (il tuo cliente potrebbe essere interessato a un mio servizio e viceversa).

Caro Bloomberg

Riporto da Repubblica.it
Bloomberg, il Sindaco di New York, contro i social network: “Mi soffocano, non mi fanno governare”.

democrazia partecipata

democrazia partecipata, e-partecipation

Caro Bloomberg, ho una brutta notizia da darti: sarà sempre di più così. E forse non è proprio un male…