Fine campagna

La mia campagna elettorale è iniziata circa due mesi e mezzo fa. Il 16 febbraio.
E’ iniziata con un POST sul mio BLOG.
Con quel POST mi sono preso un impegno formale a portare il mio piccolo contributo alla comunità di Manzano.

Dopo quel giorno sono successe tante cose, ho avuto l’opportunità di conoscere oltre i candidati anche tante altre persone in gamba a Manzano e nelle sue frazioni.
C’è stato tanto impegno, tanta fatica, momenti di esaltazione e momenti di scoramento.

In questi due mesi e mezzo ho avuto parzialmente modo di capire quanto sia impegnativo guidare un Comune.
Quanto sia gravoso l’impegno e la responsabilità nel prendere decisioni che vanno a influenzare la vita di tutta la cittadinanza. Pochi decidono per molti.

Domenica e lunedì andremo ad eleggere il sindaco e il consiglio comunale.
Potrei mettermi a parlare di quanto siano bravi, competenti e in gamba le persone della squadra di cui faccio parte, in modo da convincervi a votarli.
Credo però che nelle ultime settimane abbiamo avuto già tanta informazione e giustamente ognuno ha potuto trarre le proprie conclusioni.

candidati elezioni manzano

un Paese migliore

Quindi visto che ormai su Manzano e sui manzanesi sono state già dette tantissime cose vorrei portarvi per un attimo a Monasterace. Un piccolo comune di 3.500 abitanti in provincia di Reggio Calabria.
Il mese scorso è successo un avvenimento che mi ha colpito molto, come persona e come cittadino.

Il primo aprile Maria Carmela Lanzetta, una donna, sindaco di Monasterace, ha rassegnato le proprie dimissioni da sindaco, esasperata dai numerosi atti intimidatori nei suoi confronti.
Il suo operato, volto al buon governo, andava a toccare interessi particolari. Ad un mese dalla sua elezione la farmacia di sua proprietà è stata data alle fiamme e poi l’escalation con tre colpi di pistola esplosi contro la sua auto.

Un sindaco quindi che si trova da un lato ad amministrare un comune e cercare di risolvere i problemi connessi, e dall’altro si trova anche a fare i conti la criminalità organizzata e i suoi metodi.

Maria Carmela Lanzetta voleva dimettersi per proteggere sè stessa e la sua famiglia.

Immediatamente è partita la rete di solidarietà delle istituzioni, dei sindaci della locride e delle persone comuni. Le è stata messa a disposizione una scorta 24 ore su 24 e Maria Carmela Lanzetta ha ritirato le dimissioni.

Io credo che l’Italia abbia un futuro, una speranza, grazie soprattutto a persone per bene come Maria Carmela Lanzetta.

8 thoughts on “Fine campagna

  1. Evidentemente Maria Carmela Lanzetta non ha molti emulatori, anzi, si è visto che anche al nord gli intrecci non mancano. Mancano i o le Lanzetta! Caro Misano, belle le favole, ma non c’è partito immune. Metà parlamentari a metà paga anche per avviare il ricambio generazionale, non andrebbe bene per dare uno scossone? Entro il 26.07.12 si può firmare nel comune di residenza per abbassare le paghe dei parlamentari. Ti do del Tu perchè sei giovan:. “Vai a firmare!”
    Cordiali saluti
    Alessandro Sabot
    P.S. Vedi le lamentele dell’on. Rotondi

    • Caro Alessandro, dire che anche al nord gli intrecci non mancano e che mancano tante persone per bene e che nessun partito è immune credo sia pleonastico e lapalissiano e alle favole al giorno d’oggi credono forse solo i bimbi.
      Nel caso della Lanzetta centrano poco i partiti, dietro c’è qualcosa di più grave.

      Metà parlamentari a metà paga anche per avviare il ricambio generazionale, non andrebbe bene per dare uno scossone?

      Boh?! Sì e no. Nel senso che il ricambio generazionale in politica ci sarà a due condizioni: i giovani si devono conquistare a forza gli spazi (nessuno li concede) e quei giovani che sono riusciti a conquistarsi gli spazi devono essere in grado di far percepire la differenza (in meglio).
      Ridurre indennità e numero dei rappresentanti politici è più una misura che riduce i costi della politica, cosa sicuramente positiva e auspicabile.
      Per le firme sapevo già, comunque ti ringrazio. Se vuoi fare veramente pubblicità alla cosa (il mio blog non ha migliaia di contatti al giorno purtroppo) puoi utilizzare facebook, twitter e per essere più incisivo un banchetto in una piazza importante della tua città.

      PS: per facilitare la lettura del blog (e visto che i commenti sono liberi e senza filtro) prego chi commenta di rispettare la netiquette, cioè commenti pertinenti al post senza voli pindarici su argomenti non organici allo sviluppo del post. Grazie.

      • Caro Alberto,
        si, si, si, i giovani si devono conquistare i posti! Siiiiiiiiiii! Lo dicevamo anche quarant’anni fa! Ma come fai a dire si e no sullo scossone? Se siamo sul si e no, oggi, sul tema pulizia e risparmio, allora lasciamo perdere tutto e parliamo di pesca sportiva. Quanto dobbiamo ancora attardarci a parlare e disquisire e ridire per confermare poi l’immobilismo? A proposito, scommettiamo che non sei ancora andato a firmare.
        Saluti
        Alessandro Sabot
        P.S. Quando ci sarà l’occaione ti racconterò la storiella (vera) della Provincia!

      • PS: per facilitare la lettura del blog (e visto che i commenti sono liberi e senza filtro) prego chi commenta di rispettare la netiquette, cioè commenti pertinenti al post senza voli pindarici su argomenti non organici allo sviluppo del post. Grazie.

        Caro Alessandro,
        vedo che non hai colto l’invito, ma non importa. Qui i commenti sono liberi e senza filtro e ognuno si esprime in libertà rispondendo di quello che scrive.
        In più i commenti (e le visite) latitano quindi tutto fa brodo per far campare ‘sto blog.

        Visto che parli di quarant’anni fa credo che tu abbia qualche anno più di me. E visti i toni che tieni nei tuoi interventi dai da intendere di saperla molto lunga.

        Il tuo quindi è un invito a mollare subito? A lasciar perdere? A disilludermi perchè tu sai già come va a finire? Vuoi uccidere il bambino finchè sta nella culla? A che pro?

        Poi non capisco questo accanimento su un blog che ha visibilità quasi ZERO. E la provincia che c’azzecca? E Rotondi (che tu citi)? Devo rispondere io per Rotondi? Da neoconsigliere (2 mesi e spicci) di un comune che ha meno di 7.000 abitanti?
        Perchè vieni a innescare flame in post che avevano tutt’altro argomento?

        Aldilà di tutto ribadisco che se vuoi pubblicizzare le iniziative “anti-casta” è sicuramente più efficace facebook, twitter o un banchetto in una piazza della tua città. Hai percorso queste strade? (Non preoccuparti che non mi spingo a fare scommesse).

        E cosa ne sai se ho firmato o meno? Per il referendum o per la proposta di legge? O entrambi?

        Saluti.

    • – sono Manzanese e se i toni ti sono sembrati strani, mi scuso!
      – non voglio uccidere bimbi in culla! Tut’altro. E non mollare.
      – accanimento? Su che?
      – Rotondi ha detto poveretto che non guadagna niente e che la sua famiglia deve accontentarsi di pochi spiccioli. (ecco perchè qualcuno è d’accordo, si e no, sul taglio delle paghe dei politici e dei plus + benefit faraonici allargati fino ai parenti)
      – non sono pratico di queste diavolerie non innescherò più flame in post fuori argomento. Scusa per il disturbo (o tutto fa brodo?)
      – Grazie per il consiglio della bancarella.
      – Se fai quello che dici. non hai firmato per entrambe le cose (ma non scommetto)
      – se ci incrociamo, mi manifesto! Così ti racconto la storiella della provincia.
      Saluti.
      Alessandro Sabot

      • Rotondi ha detto poveretto che non guadagna niente e che la sua famiglia deve accontentarsi di pochi spiccioli. (ecco perchè qualcuno è d’accordo, si e no, sul taglio delle paghe dei politici e dei plus + benefit faraonici allargati fino ai parenti)

        Non mescoliamo le cose. Di quello che dice Rotondi io non rispondo. 339
        Poi, a questa tua frase

        Metà parlamentari a metà paga anche per avviare il ricambio generazionale, non andrebbe bene per dare uno scossone?

        dici che riducendo i parlamentari e la paga si dà uno scossone e si avvia il ricambio generazionale.
        Secondo me (ma potrei tranquillamente sbagliare) sono due cose diverse che non conseguono assolutamente una dall’altra.
        Infatti ho risposto letteralmente così:

        Boh?! Sì e no. Nel senso che il ricambio generazionale in politica ci sarà a due condizioni: i giovani si devono conquistare a forza gli spazi (nessuno li concede) e quei giovani che sono riusciti a conquistarsi gli spazi devono essere in grado di far percepire la differenza (in meglio).
        Ridurre indennità e numero dei rappresentanti politici è più una misura che riduce i costi della politica, cosa sicuramente positiva e auspicabile.

        Quindi SONO FAVOREVOLE (ma c’è qualcuno non favorevole oltre ai parlamentari???!!!) nel ridurre le indennità e i benefit ai parlamentari, ma non è col ridurre le paghe e le sedie che si avvia il ricambio generazionale, semplicemente ci sono meno sedie per più gente quindi ai giovani che vogliono farsi largo si sommano i “veterani” trombati che han perso la sedia.
        Ergo se sono favorevole alla riduzione dei costi della politica puoi ben capire se sono o meno andato a firmare. E visto che sei di Manzano puoi pure chiedere in ufficio anagrafe se sono stato o meno a chiedere i moduli (ti prego non tirar fuori la storiella della privacy che in caso ti dò io il consenso scritto…).

        Visto che questo post è ormai andato “in vacca”, se vuoi scrivere qualcosa fuori tema scrivilo pure qui. Eventualmente in futuro metterò una sezione tipo “il muro del troll” dove ognuno scrive quel che vuole.

        Giusto per capire con chi sto parlando: sei uno di quelli che vota/sceglie la persona a simpatia? O sei bello schierato (per quanto possa significare oggigiorno) da qualche parte (destra, sinistra, centro, lega, grillo…)? O sei un nostalgico dei vecchi tempi (MSI, PCI, DC…)? Niente pregiudizi, solo per sapere chi ho (virtualmente) di fronte.

        PS: In questi giorni non ho mai visto in piazza a Manzano il gazebo della raccolta firme.

        Saluti.

        677377

  2. Certo che se ai vecchi politici (trenta quarant’anni di politica sai quanti!) dimezzi i posti ed i soldi, forse lasciano spazio ai più giovani! Tanto da avvocati o commercialisti o funzionari dello stato, salvo Rotondi, non è che stentino!. Dopo sai, si può argomentare tutto ed il contrario di tutto, tanto da far intendere pure, che proprio costoro siano il fiore all’occhiello delle nostre istituzioni. (In Italia, se è vera la notizia che ho raccolto e sembra impossibile, più o meno 300 tra funzionari dello stato, presidenti di provincie, presidenti di acquedotti ecc. ecc. guadagnino più dei 300.000 dollari annui del presidente Obama! Tutte le altre risposte al nostro ormai prossimo incontro.
    Buona domenica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...